Tipologie di inquinamento

Con inquinamento si possono definire varie situazioni, a seconda del fattore che inquina o che viene inquinato:

Inquinamento atmosferico: è il più diffuso e consiste nell’inquinamento dell’aria dovuto ai gas di scarico dei veicoli e dall’emissione di impianti industriali ed inceneritori.

Inquinamento idrico: anche questo è molto frequente e consiste nell’inquinamento delle acque dei mari, fiumi e laghi a causa di scarichi di liquami, rifiuti domestici, industriali ed urbani in generale.

Inquinamento del suolo: è un fattore che va ad alterare la composizione chimica naturale del terreno a causa di attività dell’uomo, come l’utilizzo di prodotti chimici e fertilizzanti, abbandono di rifiuti non biodegradabili, scarico di acque sporche e solventi.

Inquinamento fotochimico: è una tipologia di inquinamento “naturale”, che si manifesta durante le giornate molto assolate, quando gli ossidi di azoto e altri composti chimici volatili subiscono reazioni fotochimiche a causa della luce ultravioletta.

Inquinamento acustico: si ha in presenza di elevati rumori o suoni, che causano fastidio e disturbo alle normali attività umane ma anche danni agli ambienti.

Inquinamento elettromagnetico: radiazioni magnetiche emesse da antenne per telefonia cellulare, dai cellulari, da apparecchi wireless e da gran parte degli strumenti appartenenti all’ambito informatico.

Inquinamento luminoso: quando si è in presenza di una mutazione dei normali livelli di luce normalmente presenti di notte, che provoca alterazioni e danni all’ambiente, ma anche alle persone.

Inquinamento termico: è un tipo di inquinamento causato dal calore e può essere provocato da attività umane, come ad esempio l’aumento della temperatura dei corsi d’acqua a seguito dell’immissione di acqua calda proveniente dalle centrali elettriche, oppure il surriscaldamento dell’aria presso i centri urbani; oppure può verificarsi nell’atmosfera, come l’effetto serra, causato dalla continua immissione di gas, come il metano, gli idrocarburi e l’anidride carbonica.

Inquinamento genetico: comunemente detto OGM, ossia Organismo Geneticamente Modificato, un essere vivente al quale è stato modificato il patrimonio genetico con tecniche di ingegneria genetica.

Inquinamento radioattivo: avviene in presenza di rilascio nell’ambiente di sostanze radioattive e può essere generato da impianti industriali, da incidenti e malfunzionamenti di impianti nucleari o da esperimenti militari.

Inquinamento architettonico: causato da eventi che vanno ad incidere con l’ecostistema, come ad esempio gli abusi edilizi.

  • Sponsorizzazioni